Per porti sicuri e città solidali: #SeehoferWegbassen

Manifestazione contro l’inasprimento del diritto d’ asilo

30 marzo – ore 14 – Berlino, Oberbaumbrücke

Heimathorst chiama la sua nuova iniziativa legislativa “Legge sul rimpatrio ordinato”.            Tuttavia sarebbe più appropriato chiamarla “Legge spietata sull’espulsione e sulla privazione dei diritti”. Essa limita il carattere dello stato di diritto, l’equità delle procedure e l’impegno della società civile. È un attacco contro tutti noi, contro la nostra società eterogenea e consapevole del proprio valore!

Da una parte le persone rifugiate, minacciate di espulsione, dovrebbero poter essere rinchiuse in carceri regolari se la cooperazione dovesse essere troppo scarsa. E dall’altra, le persone che, come tutti noi, ogni giorno con solidarietà concreta si oppongono alle politiche d’espulsione e di chiusura, dovrebbero essere punite. Così come i soccorritori marittimi civili  oggi sono sotto processo per aver salvato delle vite umane, anche la pubblicazione delle date di espulsione dovrebbe diventare un reato penale. Ciò mette in pericolo particolarmente le persone che lavorano nel sociale, nei centri di consulenza e nel giornalismo. La società dei molti dovrebbe essere messa a tacere, ma noi facciamo esattamente il contrario!

Da quando è entrato in carica, questo “ministro della Patria” ha bloccato attivamente il salvataggio di persone in difficoltà in mare, di conseguenza è direttamente responsabile del pericolo di vita di migliaia di persone. Le politiche disumane e razziste del Ministero dell’Interno stanno uccidendo, sia nel Mediterraneo, sia attraverso le espulsioni nelle zone di crisi.

Da mesi centinaia di migliaia di persone scendono in piazza per una società aperta e solidale, contro l’istigazione al razzismo delle destre. Decine di città in Germania e in tutta Europa hanno dichiarato di voler accogliere più rifugiati. Non permetteremo che Seehofer, Salvini e i loro complici facciano delle vite umane e dei diritti umani uno strumento per i loro calcoli politici e i loro giochi di potere. Restiamo uniti in quanto società solidale.

Siamo per una società solidale e antirazzista, eterogenea e aperta, queer e femminista, inclusiva e variegata, uguale e progressista, tollerante e consapevole. Siamo per la depenalizzazione dei soccorritori marittimi e delle persone che si mostrano solidali con i rifugiati. Siamo per il diritto d’asilo e per la libertà di circolazione, per vie di fuga sicure e per il ricongiungimento familiare, per i porti sicuri, per un’ accoglienza umana e dignitosa e il diritto di permanenza per tutti.

Per tanto noi siamo per tutto ciò che Horst Seehofer non rappresenta e per ciò che lui non vuole. Chiediamo a Seehofer di battersi in ritirata disordinata!

E quando se ne sarà andato, continueremo ad essere sempre contro ogni politica razzista e di esclusione!

#SeehoferWegbassen

Promotori

Si prega di trovare i promotori nella parte inferiore della pagina tedesca.

Se la tua organizzazione vuole supportare la dimostrazione, per favore contatta support.wegbassen@seebruecke.org